domenica 17 febbraio 2013

Zero Dark Thirty di K. Bigelow. Recensione

Zero Dark Thirty
di Kathryn Bigelow
con Jessica Chastain, Jason Clarke, Joel Edgerton, Jennifer Ehle
Thriller, 157 min., USA, 2012

Un film perfettamente calibrato che non presenta punti deboli evidenti. Dopo due ore e mezza, dove la tensione permea l’aria, sappiamo infatti: chi è la protagonista Maya, giovane ufficiale della CIA più forte della burocrazia e dei colleghi maschi; come lavora l’intelligence americana, comprese gerarchie, errori e risultati raggiunti; qual è il lavoro che c’è stato dietro la cattura di Osama Bin Laden.

Merito di una sceneggiatura che si sposa perfettamente con lo stile documentaristico della Bigelow. Merito di una ricostruzione efficacissima che azzera qualsiasi distanza con la realtà e ci presenta ogni avvenimento come se fosse l’avvenimento, e la storia non come se fosse quella di Maya bensì quella di tutto l’occidente.

Ma Zero Dark Thirty è qualcosa di più: la volontà di fare intrattenimento cede il passo alla descrizione di un’ossessione, non solo di una situazione.

Voto: 8 1/2 su 10

(Film visionato il 16 febbraio 2013)



Condividi questo articolo

share su Facebook Twitter Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

2 commenti:

Marco Goi - Cannibal Kid ha detto...

un film grande grande grande
e non dimentichiamo una jessica chastain fenomenale!

A.V. ha detto...

Hai detto bene. Un film grande. E un'ottima Chastain.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...