lunedì 30 aprile 2012

L'edizione 2012 del Salone Internazionale del Libro


Tra pochi giorni avrà inizio la venticinquesima edizione del Salone del Libro di Torino, una delle più grandi e più attese kermesse letterarie in ambito italiano.
Dal 10 al 14 maggio il Lingotto ospiterà incontri con autori, scrittori emergenti, editori e appassionati di libri.
Sono circa 1.200 gli espositori presenti, chi con proprio stand, chi all'interno di spazi collettivi e istituzionali. Oltre cinquanta i nuovi espositori che debuttano al Lingotto Fiere, grazie alla crescita sempre maggiore dei progetti speciali: 23 nuove realtà sono infatti presenti all'Incubatore e 25 in Dimensione Musica. Delle 71 case editrici presenti all'Incubatore nelle ultime due edizioni, 24 hanno un proprio spazio al Salone 2012.

Quest’anno i due ospiti d’onore saranno Spagna e Romania, mentre il tema conduttore dell’evento sarà dedicato alla primavera digitale e dunque alle innovazioni che le nuove tecnologie, attraverso tablet, computer ultrasottili, smartphone, blog e social media stanno portando nella scrittura, nella sua diffusione e fruizione.
In questo ambito si inserisce il debutto al Salone di quattro grandi player internazionali come Amazon, Nokia, Sony e Trekstor.
Uno spazio sarà anche dedicato a Torino, città in continua evoluzione, col progetto “La Città Visibile. Torino 1988-2012”, una mostra con i venticinque oggetti-simbolo della Torino di questi anni: dai loghi del Salone alla sentenza Thyssen, dall'Mp3 al motore Common rail, dalla torcia olimpica alle Superga tricolori, i venticinque oggetti-simbolo della Torino dell'ultimo quarto di secolo, esposti e raccontati ognuno dalle parole di uno scrittore.

Nel Padiglione 5 torna poi il Bookstock Village, il progetto del Salone per i giovani lettori sostenuto dalla Compagnia di San Paolo: come lo scorso anno il programma per i giovani 14-20 anni è curato dallo scrittore Andrea Bajani, che ha lavorato assieme ai ragazzi degli istituti superiori torinesi e di un liceo di Bucarest per mettere a punto i temi. Eros Miari ha curato il programma per i più piccoli. E un blog gestito dagli stessi ragazzi in collaborazione con La Stampa racconterà in tempo reale fatti, eventi, impressioni. Novità assoluta, il DigiLab dove i ragazzi impareranno l'editoria digitale su tablet messi a loro disposizione.



Condividi questo articolo

share su Facebook Twitter Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

1 commento:

Ernest ha detto...

non vedo l'ora!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...