martedì 20 marzo 2012

Trova le differenze

1. Riforma delle intercettazioni
2. Responsabilità civile dei magistrati
3. Riforma della concussione (una sorta di semi-depenalizzazione)
4. Tasse, tasse e ancora tasse

Qual è la differenza con B.? Il loden blu (nome comune di cappotto che, francamente, sconoscevo fino alla salita al potere di SuperMario)? La Merkel non è più una "culona inchiavabile" ma una gentil dama da conquistare a colpi di leggi? Non ne vediamo altre, francamente. La concussione, articolo 317 del codice penale, punisce "il pubblico ufficiale che, abusando della sua qualità o delle sue funzioni, costringe o induce taluno a dare o a promettere indebitamente a lui o a un terzo denaro o altra utilità, è punito con la reclusione da quattro a dodici anni. E chi è accusato di concussione e siede nella maggioranza parlamentare? Ovviamente B., imputato proprio per concussione (e prostituzione minorile) nel processo Ruby. E chi ha lasciato in giacenza in Commissione Giustizia e Affari Costituzionali la legge sulla concussione? Angelino Alfano, l'erede al trono PDL.
E la responsabilità civile dei giudici? Per il Consiglio Superiore della Magistratura "metterebbe a rischio l'indipendenza dei magistrati, renderebbe il sistema giudiziario italiano davvero ingestibile determinandone l'implosione" senza considerare che "non esiste in nessun Paese al mondo. Ed avrebbe conseguenze pesanti sulla libertà di giudizio dei singoli giudici, in quanto il magistrato potrebbe essere condizionato e influenzato nella scelta della soluzione giuridica, potendo optare per quella che meglio lo preservi dal rischio di azione diretta". Parere ribadito oggi dall'Anm. L'idea geniale di porre la testa dei giudici sotto la ghigliottina della responsabilità diretta è stata promossa attraverso un emendamento inserito nella Legge Comunitaria 2010. A promuovere l'emendamento il leghista Gianluca Pini, indagato (e come ti sbagli?) per millantato credito (in sostanza, avrebbe truccato un concorso per notai).
E le intercettazioni? Quale motivazione? Il grande mantra della privacy? Fandonie, visto che nella manovra dello scorso dicembre la privacy individuale "è stata messo in serio pericolo", secondo il garante Pizzetti (come abbiamo visto qui).

Per completare la giornata, gustatevi la tabella sui costi aggiuntivi determinati dall'Imu per le prime case, per i proprietari di case in affitto, per i negozi, per gli uffici, per le case vuote in alcune delle maggiori città italiane: 




Condividi questo articolo

share su Facebook Twitter Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...