mercoledì 14 marzo 2012

L'Italia si è salvata? - Le tasse

A tre mesi dalla manovra Salva-Italia, rinfreschiamoci la memoria con le principali misure previste:Manovra, il testo definitivo
View more documents from ilfattoquotidiano


1) Il super-bollo sui capitali scudati si rivela in realtà un bollino se messo a confronto con la severissima imposizione fiscale inferta dalla stessa manovra (fermo restando che i capitali illegali, forse, andrebbero sequestrati in toto). Il bollo imposto è del 4 per mille (ovvero l’aliquota ordinaria) a partire dall’anno 2014; del 10 per mille per il solo anno 2012; del 13,50 per mille per il solo anno 2013. Ne sono soggetti tutti gli intermediari bancari e finanziari per conto di coloro che hanno aderito allo scudo fiscale. Inoltre, sll'articolo 19, commi da 4 a 10 veniamo a sapere che aumenta dell'1,5% l'imposta sui capitali scudati sulle attività oggetto di rimpatrio o regolarizzazione a seguito delle disposizioni di cui agli articoli 12 e 15 del decreto legge n. 350/2001 e all'articolo 13-bis del decreto legge n. 78/2009. Davvero un niente rispetto alle tasse imposte al comune cittadino.
2) La tassa sugli immobili all'estero è al vaglio della Commissione europea. Infatti. "L'imposta patrimoniale sugli immobili detenuti all'estero dalle persone fisiche residenti in Italia potrebbe essere giudicata, dalla Commissione europea, in conflitto con i principi fondamentali del Trattato sul funzionamento dell'Unione. Una prima violazione potrebbe riferirsi alla libera circolazione dei capitali, sancita dall'articolo 63 in base al quale «sono vietate tutte le restrizioni ai movimenti di capitali tra Stati membri, nonché tra Stati membri e paesi terzi». Quella dei movimenti di capitale è l'unica libertà fondamentale che riguarda non solo i Paesi europei e dello Spazio economico europeo, ma anche i paesi terzi, con l'unica particolarità che, nei confronti di questi ultimi, sono fatte salve le restrizioni già in vigore al 31 dicembre 1993.[...] Un'altra tipologia di contestazione potrebbe derivare dal fatto che solo per l'Imu sono previste agevolazioni per l'abitazione principale. È ovvio che gli immobili all'estero dei residenti in Italia non possono essere considerati "abitazione principale", ma la Commissione potrebbe ravvedere una violazione del principio di libera circolazione dei lavoratori (articolo 45 del Trattato)". fonte Sole 24ore.
3) "Dal 2013 non ci sarà più il limite massimo di 1.200 euro per l'imposta di bollo sulle attività finanziarie. Rimarrà il limite minimo di 34,2 euro e dunque arriva una patrimoniale che potrà investire in proporzione tutti i redditi anche quelli che superano 1,2 milioni di euro. Le aliquote fissate dalla manovra sono dell'1 per mille per il 2012 e e dell'1,5 per mille per il 2013. Il tetto varrà ancora per il 2012. Nuovo intervento anche sui bolli per i conti correnti ordinari: la tassa di bollo di 32,20 euro non dovrà più essere pagata sotto i 5 mila euro. Per i conti correnti delle imprese il bollo è stato elevato da 73,8 euro a 100. I Buoni fruttiferi postali saranno tassati dello 0,1% nel 2012 e dello 0,15% dal 2013". fonte la Repubblica.
4) Aumento dell'Iva: A partire dal prossimo ottobre "l'Iva al 20%, applicata a tutti i generi di consumo, e aumentata di recente dal governo Berlusconi al 21%, sale ulteriormente al 23%. Riguarda soprattutto i consumi di frigoriferi, scarpe, profumi, tovaglie, tv, computer, giocattoli, automobili, gioielli, valige, mobili. Quella al 10%, agevolata e applicata a generi di largo consumo, passa al 12%. Si applica ad alcuni beni alimentari (pesce, carne, yogurt, uova, miele, riso, cioccolata, birra, vino), energia elettrica e gas, medicine, spettacoli teatrali, ma anche ai servizi turistici. L'aumento sui consumi crescerà ulteriormente dello 0,5% dal primo gennaio 2014. Rimane intatta quella al 4% che si applica ai generi di prima necessità, come i beni alimentari (latte, burro, formaggi, legumi, frutta, ortaggi, olio, pasta, pane, pelati), ma anche a quotidiani, periodici e libri, prime case non di lusso, ristrutturazioni edilizie".
5) Tassa sul lusso: un brodino, ma meglio che niente. Solo che... quanto si potrà ricavare dalla somma totale degli elicotteri privati italiani? O degli yatch?
6) Un vero e proprio scippo il prelievo forzoso sui conti correnti personali (e su titoli, fondi immobiliari e polizze vita).
7) Con gli aumenti delle accise sulla benzina, quest'ultima è ormai prossima alla cifra dei 2 euro/litro. Ma l'intento era forse ecologico, volendo insinuare nelle nostre menti l'idea di un maggiore uso della bicicletta? Potrei quasi crederci, perchè il Fondo destinato agli investimenti sulle ferrovie e i trasporti pubblici (800 milioni di incremento nel solo 2012 - vedi articolo 30 commi 2 e 3 della Salva-Italia) proviene proprio dai ricavi sulle accise. Resta il fatto che in Italia la benzina costa ormai 2 euro/litro e nel resto d'Europa 1,50/1,60.
8) Il pagamento in contanti da quest'anno è consentito solo per somme entro i 1000 euro. Al di sopra, il pagamento deve essere tracciabile tramite carta di credito, bonifico, eccetera. Conseguenza (prevista nella manovra): i pensionati sono costretti ad aprire dei conti correnti per ricevere la pensione "senza imposte di bollo e costi generali" (dicono). UPDATE: infatti non sarà così: in data 15 marzo il sottosegretario Gianfranco Paolillo annuncia che attraverso un provvedimento atto allo scopo i pensionati coartatamente forzati ad aprire un conto in banca non avranno a disposizione un conto corrente gratuito. Una decisione dispotica, senza mezzi termini, e degna dei loro predecessori.
9) L'addizionale regionale Irpef (imposta sulle persone fisiche che si versa direttamente con la busta paga) è salita dallo 0,9% all'1,23%. L'addizionale provinciale Irpef, invece, viene abolita.


Condividi questo articolo

share su Facebook Twitter Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...